UNA SCELTA IN COMUNE - LA DONAZIONE COME TRATTO IDENTITARIO

Descrizione

Mosciano aderisce al progetto del Centro Regionale Trapianti per permettere al rinnovo o rilascio delle carte d'identità di dichiarare la propria volontà a donare gli organi.

Da Dicembre 2014 sarà possibile dichiarare con pieni effetti legali la propria volontà di donare gli organi all'atto del rinnovo/rilascio della carta d'identità o aggiornando il proprio documento.

La possibilità è contemplata da una legge del marzo 2012 e da allora è ribadita attraverso diversi provvedimenti, tra cui il Decreto del Fare del governo Letta. I cittadini che si recheranno presso gli sportelli dell'Anagrafe potranno manifestare il proprio consenso o diniego alla donazione sottoscrivendo un apposito modulo e le informazioni verranno trasferite in tempo reale al SIT (Sistema Informativo Trapianti). Il SIT viene consultato per ogni potenziale donatore in stato di accertamento di morte cerebrale dal Centro Regionale Trapianti in regime di H 24. Questo meccanismo consente di verificare, per ogni accertamento di morte con criteri clinici e strumentali, se il potenziale donatore si era espresso in vita (e in questo caso fa testo la sua volontà negativa o positiva); nell'eventualità che non vi sia stata alcuna volontà dichiarata viene data ai familiari la possibilità di autorizzare o meno la donazione.

Dal 2000 a oggi sono quasi 1,4 milioni gli italiani che hanno detto sì alla possibilità di donazione. La cifra è al centro della campagna del Ministero della Salute per il 2014, incentrata sullo slogan «Per salvare una vita non servono superpoteri, basta una firma». Nell’ambito del progetto è stato creato il sito www.sonoundonatore.it.

Ulteriori informazioni anche sul sito della Regione Abruzzo http://www.regione.abruzzo.it/portale/index.asp?modello=campagneSanita9&servizio=AL&stileDiv=sequence&template=default

A chi bisogna rivolgersi

Ufficio Servizi Demografici 

Tel. 085-80631218 fax 08580631219

servizidemografici@comune.mosciano.te.it

Domande e risposte frequenti (FAQ)

Perché donare i propri organi e tessuti?

Migliaia di persone ogni anno tornano ad una vita piena dopo aver ricevuto un trapianto grazie alla solidarietà di quanti hanno scelto di compiere questo gesto d’amore.

 

Come si diventa donatori?

Si diventa donatori quando si manifesta il proprio “SI” sulla donazione di organi e tessuti. Per diventare donatori si può:

1. Rivolgersi agli appositi sportelli presso l’Azienda Sanitaria di appartenenza;

2. Presso l’ufficio anagrafe dei Comuni che hanno già attivato il servizio di registrazione della dichiarazione di volontà ;

3. Iscrivendosi all’Associazione Italiana per la Donazione di Organi, Tessuti e Cellule;

4. Con il tesserino blu inviato dal Ministero della Salute nel 2000 o le tessere predisposte dalle Associazioni di donatori e di pazienti;

5. Con una dichiarazione in carta libera completa di tutti i dati personali, datata e firmata;

La dichiarazione depositata presso le Asl, gli uffici anagrafe e l’AIDO è registrata e consultabile attraverso il Sistema Informativo Trapianti a differenza delle altre dichiarazioni. I cittadini sono liberi di esprimere anche il loro “NO” alla donazione di organi tessuti e cellule o di cambiare idea nel corso della loro vita. Farà sempre fede l’ultima dichiarazione rilasciata. Per maggiori informazioni www.sonoundonatore.it

 

Quali organi, tessuti e cellule si possono donare da vivente?

Gli organi che possono essere donati da vivente sono il rene, parte del fegato, del polmone, del pancreas e dell’intestino. Da vivente si possono donare anche le cellule staminali emopoietiche, la cute, la placenta, i segmenti ossei e vascolari. Tutti gli altri organi e tessuti possono essere donati solo dopo la morte.

 

Fino a quale età si possono donare organi e tessuti?

Per la donazione degli organi non esistono precisi limiti di età:  possono essere prelevati anche da donatori di età superiore ad 80 anni e sono frequentemente idonei ad essere prelevati e trapiantati. Per la donazione dei tessuti, invece, esistono differenti limiti di età a seconda del tessuto donato.

 

Quando può avvenire la donazione?

Solo dopo che è stato fatto tutto per salvare il paziente ma il decesso è stato inevitabile ed è stata accertata la morte encefalica, o morte cerebrale, stato definitivo ed irreversibile.

 

Come vivono i trapiantati?

Con il trapianto possono riprendere la vita normale. I soggetti in età fertile possono avere figli. Ormai i casi di rigetto sono sempre più rari e controllabili dalla terapia farmacologica.

 

Le confessioni religiose sono favorevoli o contrarie al prelievo degli organi?

Le principali confessioni religiose sono favorevoli alla donazione degli organi. Tutte raccomandano che la donazione sia frutto di una libera scelta e non di una costrizione.

counter
Ufficio di riferimento

Settore Amministrativo

Servizi Demografici, Statistici ed Informatici

Lunedì - Mercoledì - Venerdì - Sabato dalle ore 8.30 alle ore 13.00 --- Martedì - Giovedì 8.30 - 12.00

Piazza 4 Novembre 10, 64023 Mosciano Sant'Angelo (TE)

Ufficio Stato Civile: Tel. 085-80631217 fax 08580631219
Ufficio Anagrafe: Tel. 085-80631218 fax 08580631219
Ufficio Protocollo: Tel. 085-80631213 fax 08580631215

servizidemografici@comune.mosciano.te.it

Sistema di Allertamento - Registrati

Banner

IMU TASI 2017
Amministrazione Trasparente
UNA SCELTA IN COMUNE - LA DONAZIONE COME TRATTO IDENTITARIO
Raccolta
Segnalazioni
Sportello Lavoro
Question time
Albo Pretorio Online
SUAP del Comune di Mosciano Sant'Angelo
P.R.G.
Valutazione dei servizi
Visit Mosciano
Piano Comunale Protezione Civile