Valutazione e feedback

Cos'è

Il piano regolatore generale comunale (PRG) è lo strumento urbanistico che regola l’attività di gestione e organizzazione del territorio comunale, di cui ogni comune italiano deve dotarsi, ai sensi della legge n.1150 del 17.08.1942.

Il piano regolatore generale deve considerare la totalità del territorio comunale e deve indicare essenzialmente:
1) la rete delle principali vie di comunicazione stradali, ferroviarie e navigabili e dei relativi impianti;
2) la divisione in zone del territorio comunale con la precisazione delle zone destinate all’espansione dell’aggregato urbano e la determinazione dei vincoli e dei caratteri da osservare in ciascuna zona;
3) le aree destinate a formare spazi di uso pubblico o sottoposte a speciali servitù;
4) le aree da riservare ad edifici pubblici o di uso pubblico nonché ad opere ed impianti di interesse collettivo o sociale;
5) i vincoli da osservare nelle zone a carattere storico, ambientale, paesistico;
6) le norme per l’attuazione del piano.

In linea generale, il piano regolatore ha la funzione di fissare le linee fondamentali di programmazione dell’assetto urbanistico dell’intero territorio comunale; esso si attua, di regola, con la pianificazione di dettaglio, che ne esegue le prescrizioni: secondo le disposizioni contenute negli articoli 7 e 13 della legge urbanistica, i piani regolatori sono eseguiti a mezzo di piani attuativi, nel caso in cui contengano solo previsioni di massima; sono, invece, di immediata esecuzione quelle disposizioni del piano che impongano vincoli determinati o precise distanze da osservarsi nell’esercizio dello jus aedificandi, che non richiedono ulteriori specificazioni.

Nell’ambito delle fonti del diritto, riguardo il piano regolatore generale la dottrina si divide in tre orientamenti:

– il primo, riconosce al piano regolatore generale la valenza di un atto di natura amministrativa, non avente effetti nei confronti dei terzi, sia perché contiene concrete prescrizioni e previsioni di vincoli di inedificabilità o preordinati all’esproprio, sia perché i destinatari possono essere individuati dopo le scelte di piano;

 – il secondo orientamento, di contro, ne ravvisa la natura normativa, dato che il piano regolatore fissa le grandi linee dello sviluppo urbano, che hanno valore di norme oggettive con efficacia erga omnes;

– il terzo filone interpretativo (che sembra essere il più convincente, perché intravede nel piano regolatore sia prescrizioni di carattere generale ed astratto, che non producono una lesione immediata e diretta nei confronti degli interessati, sia prescrizioni immediatamente lesive) intravede in detto piano un atto di natura mista, con caratteri sia normativi, sia amministrativi.

Accedere al servizio

Come si fa

E' possibile consultare il PRG del Comune e la relativa zonizazzione dell'intero territorio:

Elaborati PRG vigente

Cosa si ottiene

Consultazione della zonizzazione dell'intero territorio comunale

Orario per il pubblico

Il PRG è consultabile liberamente on-line, al link di cui sopra.

Riferimento telefonico
085 - 80631236/7/8

Documenti

Ulteriori informazioni

Data creazione
10 May 2022

Ultimo aggiornamento
2022-10-11 10:18:35